Per una strategia condivisa

Il bilancio della difesa per il 2012 scende a 13,5 miliardi di euro, ovvero lo 0,83% del Pil, un valore sensibilmente inferiore a quello dei principali Paesi europei. L'Italia non può permettersi di rimanere spettatrice passiva in una fase così delicata d

Sovrapposizioni pericolose

La Nato e l'Ue difendono valori che a grandi linee sono i medesimi. La prima è un'alleanza militare che assicura la solidarietà transatlantica nelle questioni di sicurezza. La seconda è una comunità di nazioni che stanno cercando di integrarsi.