Lobbisti e falegnami che sorridono

“Avere un bel sorriso aiuta. Conoscere le lingue aiuta. Se donna, essere di bell’aspetto aiuta. Se uomo aiuta di meno, comunque però aiuta. Avere affari in corso col tizio da agganciare aiuta molto di più. Andare alle cene che contano aiuta tantissimo, anche il coffee break è una buona idea…” è l’identikit della lobbista attribuito […]

articolo-test

Il G20 di Osaka, previsto per la fine di questa settimana, potrebbe rivelarsi dirimente per arrivare a una risoluzione della guerra dei dazi che vede protagonisti da ormai quasi un anno Stati Uniti e Cina. Il conflitto tariffario si è fatto sempre più aspro, soprattutto negli ultimi mesi, quando – dopo una fase di rasserenamento […]

Il daspo di Montecitorio ai lobbisti

“Fico caccia i lobbisti dal tempio” è l’occhiello di un articolo pubblicato il 18 giugno, dal Fatto Quotidiano. I lobbisti defenestrati non avrebbero comunicato con chiarezza quale parlamentare avevano incontrato e il motivo della visita, come prescrive il Registro dei lobbisti di Montecitorio. “Con le prime sanzioni, l’Ufficio di Presidenza dimostra di voler applicare severamente […]

Dagli addosso al Consiglio dell’UE!

La conferenza The State of the Union organizzata ormai da ben 9 anni dall’European University Institute, nonostante il parterre de rois che ha costantemente raccolto, non è mai decollata veramente. Almeno in notorietà e copertura stampa. Dell’edizione di quest’anno non se ne è accorto davvero nessuno. Eppure ha ospitato un dibattito, organizzato in collaborazione con […]

E.P.M. tra le aziende “Champions” selezionate da L’Economia de Il Corriere della Sera e ItalyPost

E.P.M. è tra le aziende “Champions” selezionate da L’Economia de Il Corriere della Sera e ItalyPost: il nome dell’azienda è stato annunciato oggi a Milano nella sede di Borsa Italiana nell’evento «L’Italia genera futuro» a cui hanno partecipato il direttore del Corriere della Sera, Luciano Fontana l’ad di Borsa Italia Raffaele Jerusalmi, il rettore dell’Università […]

Usa e Russia verso una nuova Guerra Fredda?

Qualcuno ricorderà alcuni film, usciti negli anni ottanta, come The Day After o Wargames, che con stile, contenuti e generi molto diversi tra loro, rappresentavano bene il clima e le paure legate, durante la Guerra fredda, al pericolo incombente di una possibile guerra nucleare e della mutual assured destruction (Mad). Una costante, per gran parte degli […]