Dal Covid-19 un nuovo ordine mondiale. I rischi per l’Italia. L’analisi di Natalizia

Italia e Ue sono al centro di un'azione di "soft power" di potenze come Cina e Russia che, terminata la crisi del Covid-19, potrebbero rivelarsi per quello che sono: rivali strategici. Forse non tutta la classe dirigente italiana lo ha compreso. L'analisi di Gabriele Natalizia, ricercatore di Scienza politica presso il Dipartimento di Scienze politiche di Sapienza Università di Roma

Stretta autoritaria di Orbán. Pieni poteri per combattere il coronavirus. E poi?

Pieni poteri al premier: così la maggioranza parlamentare in Ungheria sfrutta l'emergenza prodotta dall'epidemia del nuovo coronoavirus per consolidare l'autoritarismo di cui Orbán è costantemente accusato. Ora il leader nazionalista di Fidesz potrà decidere tutto, dal rimandare le elezioni alla sospensione del parlamento, fino al carcere per chi lo critica. E tutto a tempo indeterminato

Covid-19, l’Italia poteva rifiutare gli aiuti? I dubbi di Pellicciari

L'arrivo di aiuti da Russia e Cina ha innescato un confronto con quelli degli Stati Uniti, portando diversi commentatori a ritenere che i primi dovessero essere rifiutati. Ma l'Italia era davvero nella condizione di farlo? E l'Ue cosa le ha offerto in cambio? L'analisi di Igor Pellicciari, professore di Storia delle Relazioni internazionali all'Università di Urbino e alla Luiss Guido Carli