Ora la guerra in Mali trascina anche gli Usa

È vero, lo scorso 13 gennaio gli Stati Uniti hanno inviato un aiuto logistico alla Francia per l’intervento militare in Mali. Il ministro francese per gli Affari esteri, Laurent Fabius, ha detto che il suo Paese è presente nella zona di fuoco, in prima linea, e sta ricevendo sostegno da altri Paesi: “Abbiamo l’appoggio pratico […]

Le prime vendette di Al Qaida

Non si è fatta attendere la “vendetta” del terrorismo islamico per la guerra francese in Mali. Un commando armato ha preso d’assalto ieri mattina all’alba un campo petrolifero algerino della Sonatrach, dove lavora insieme alla britannica Bp e alla norvegese Statoil, nella zona di In Amenas, a un centinaio di chilometri dalla frontiera libica. E […]

Anche l’America blocca il volo dei 787

Le autorità americane hanno ordinato che tutti i Boeing 787 registrati negli Stati Uniti rimangano a terra fino a nuovo ordine, all’indomani dei problemi registati da un velivolo in Giappone. Anche Tokyo ha bloccato i vettori a terra dopo l’annuncio della Faa, sebbene già ieri le due compagnie giapponesi, JAL e ANA, avessero già deciso […]

I segreti dell’uomo politico in ascesa in Pakistan

Pakistan inquietante e disperante. Cosi le Monde definisce la situazione del Paese centroasiatico il giorno dopo l’arresto del premier Raja Pervez Ashraf. Nel pieno della crisi militare con l’India, il Pakistan spalanca cosi anche il vaso di Pandora della propria politica interna. Un caos che mette a rischio il potere civile di Islamabad, inserendo per l’ennesima volta il “Paese dei puri” nella lunga lista […]

Addio a Nonno Khasan, il Re della mafia russa

Nonno Khasan è spirato in ospedale. Sotto questo titolo innocuo il giornale online gazeta.ru annuncia la fine di uno dei più pericolosi criminali della Russia e non solo. In realtà, come evidenzia il Washington Post, quello abbattuto ieri a Mosca era Aslan Usoya. Vero Don Corleone della Comunità degli Stati Indipendenti secondo la testata Usa. Il top del crimine federale, secondo la […]

La guerra in Mali vista dai giornali stranieri

La guerra del Mali si complica in Algeria. Ad Amenas i sequestratori di 41 stranieri, lavoratori del settore energetico di diverse nazionalità, chiedono la “fine dell’aggressione” del Paese africano, secondo quanto scrivono le Monde e Liberation. Dopo la morte di due ostaggi, algerino e britannico, stamani la BBC afferma che truppe di Algeri hanno circondato l’impianto dell’industria del gas. In un editoriale Liberation […]