Così Salvini prova a segare la quarta gamba di Berlusconi

Così Salvini prova a segare la quarta gamba di Berlusconi
Mentre Fitto & Co litigano sui posti in lista, il leader della Lega ottiene la firma sul programma elettorale. Ecco le ultime fibrillazioni del centrodestra

Alla domanda “Quante gambe ha il centrodestra?” siamo sicuri che Berlusconi risponderebbe, con il sorriso, “Semplice: 2, le mie”. Ironia del Cavaliere a parte, le gambe della coalizione che concorre a vincere le elezioni rischiano di essere effettivamente solo due: qualla di Foza Italia e quella della Lega.

La Meloni rischia di rappresentare il trespolo mentre il quarto polo di Fitto e Cesa ha la potnzialità di essere la gamba che non c’è.

Un fantasma, questo è lo status che viene attribuito ai centristi da una coalizione che sempre più appare frenata da Salvini. Difficile immaginare che la minaccia dei “quartisti” di rompere l’alleanza con Berlusconi si realizzi. Resta però un taglio profondo sui volti della composita formazione guidata da Raffaele Fitto.

Mentre i titolari dello scudo crociato sono esposti al pubblico ludibrio intanto che negoziano affannosamente qualche posto in lista (argomento da non banalizzare) Salvini ottiene la firma sul programma con tanto di photo opportunity con la plateale ed umiliante assenza dei centristi.

Berlusconi ha straordinarie capacità politiche e personali: sarà quindi capace di ricucire. Resta il dato di fondo: Salvini 2 – quartisti 0.

ultima modifica: 2018-01-19T10:50:50+00:00 da Veronica Sansonetti

 

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: