Ecco cosa dice il lavoro “tedesco” del M5s sul contratto di governo

Ecco cosa dice il lavoro “tedesco” del M5s sul contratto di governo
Europa, interesse nazionale, intelligence e molto altro. Sono le possibili convergenze programmatiche tra il Movimento 5 Stelle e i due partiti con i quali è in corso un dialogo per il governo, messe nero su bianco dal comitato scientifico incaricato da Luigi Di Maio

Europa, Europa, Europa. Il lavoro prodotto dal professor Giacinto Della Cananea e dal suo (ottimo) team sancisce un ancoraggio forte all’Unione europea e ad una visione che è tutta basata sui principi di un rapporto solido con Bruxelles e le altri capitali europee.

Non solo, premessa fondamentale e chiave di volta del contratto proposto è il concetto di interesse nazionale. Ed anche l’intelligence è citata in modo positivo sin dalle prime battute.

Difficile immaginare una adesione convinta da parte della Lega sovranista il cui leader trascorrerà il primo maggio in compagnia della signora Le Pen. L’accordo politico che Di Maio propone sembra tutto in stile Macron. Che ne penserà Renzi?

(LEGGI QUI IL CONTRATTO)

 

 

ultima modifica: 2018-04-23T10:40:15+00:00 da Donato Cavallo

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: