Ecco il vero programma del partito di Geert Wilders

Ecco il vero programma del partito di Geert Wilders
L'articolo di Guido Valerio Ceoloni dell'ufficio studi Intesa Sanpaolo

Il Pvv è stato fondato nel 2006 da Geert Wilders (nella foto con Matteo Salvini) come partito personale, dopo che nel 2004 abbandonò il Vvd perché quest’ultimo era a favore dell’ingresso della Turchia nella Ue.

I NUMERI

Nonostante l’opacità delle sue fonti di finanziamento, il Pvv ha sperimentato una rilevante ascesa dalla nascita a oggi: alle elezioni del 2006 vinse 6 seggi, alle elezioni del 2010 ottenne 24 seggi, diventando il terzo partito più votato e offrendo per un breve periodo un supporto esterno al governo di minoranza del premier Rutte. Alle elezioni del 2012 i seggi furono soltanto 15 e alle europee del 2014 ottenne per la prima volta la rappresentanza con 4 seggi su 26.

LE IDEE

Il suo programma ha una spiccata tendenza conservatrice e populista, a cui associa in politica economica istanze liberiste (taglio delle tasse, decentralizzazione, contenimento dello Stato sociale e dei sussidi statali, abolizione del bicameralismo, riforma delle pensioni) e antiambientaliste (supporto al nucleare, riduzione dei sussidi ecologici, rimozione della tassa sulle emissioni di diossido di carbonio).

L’EUROSCETTICISMO

L’istanza principale del Pvv è l’assimilazione culturale degli immigrati, in particolare di quelli musulmani. Dal 2012, anche l’euroscetticismo è diventato una delle bandiere del movimento: l’uscita dall’Unione Europea e dall’euro è proposta come strumento per il contenimento del fenomeno migratorio. Il partito è anche contrario a un allargamento a est dell’Unione e al salvataggio della Grecia.

(estratto da un report dell’ufficio studi di Intesa Sanpaolo)

(qui i programmi di tutti i partiti alle elezioni in Olanda)

ultima modifica: 2017-03-14T17:25:56+00:00 da Guido Valerio Ceoloni

Chi ha letto questo articolo ha letto anche:

Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>