Mare Nostrum oggi è causa di un enorme disagio sociale, soprattutto al Sud e, in particolar modo, in Sicilia. Forza Italia possiede tutto il potenziale, sia a Strasburgo che a Roma, per tuonare contro questo fenomeno.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Non lasciamo solo alla Lega il compito arduo, ma fondamentale di riscoprire la nostra sovranità nazionale. Ridisegniamo l’Europa per come essa era stata concepita: un’Europa dei popoli e non del rigore. Rialziamoci per non farci calpestare da un’Ue non più madre, ma matrigna, un’Ue che ci pone solo vincoli e non ci offre risposte o aiuti dinanzi a problematiche serie come l’immigrazione.

Mare Nostrum oggi è causa di un enorme disagio sociale, soprattutto al Sud e, in particolar modo, in Sicilia. Forza Italia possiede tutto il potenziale, sia a Strasburgo che a Roma, per tuonare contro questo fenomeno, troppo sottovalutato da un’UE ormai germanocentrica.  Il fenomeno migratorio non è più un qualcosa di accidentale e contingente, ma è un dato strutturale. Mare Nostrum non è l’antibiotico per curare il problema, è solo un malriuscito antidolorifico. E’ un’operazione non solo costosa ma anche folle e degenerata ormai, che, da più di un anno non fa che alimentare sbarchi verso le nostre coste, ormai falcidiate da centinaia di barconi e migliaia di clandestini. Senza dimenticare che tra i tanti profughi si annidano anche varie cellule terroristiche del sanguinario califfato dell’ISIS.

Poniamo un freno a tutto ciò e impegniamoci, pertanto, con coraggio e determinazione, a riprendere in mano la nostra Italia, impugnando il nostro vessillo e sventolando la nostra bandiera di Forza Italia, per ritornare all’Europa di cui fummo padri e artefici più di mezzo secolo fa: un’Europa dei Popoli e delle Nazioni e non del rigore e della slealtà!

Nunzio Panzarella
Coordinatore Forza Italia Giovani Palermo

Condividi tramite