Come prevenire il glaucoma. Il video con Ricky Tognazzi

“La vista può volare via, previeni il glaucoma”. Con queste parole l’attore Ricky Tognazzi invita a sottoporsi a una visita gratuita agli occhi per sensibilizzare la popolazione a conoscere una malattia molto frequente.

Dal 12 al 18 marzo si celebra la “Settimana Mondiale del Glaucoma”, occasione in cui da Milano a Torino, da Firenze a Roma, fino a Reggio Calabria e a molti piccoli comuni della penisola si organizzeranno check-up oculistici gratuiti a bordo di Unità mobili oftalmiche o in appositi ambulatori, conferenze informative e la distribuzione di opuscoli. Il tutto curato dall’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità-IAPB Italia onlus, ente senza fini di lucro deputato per legge (L. 284/97), nel nostro Paese, a promuovere la prevenzione delle malattie oculari che possono causare la perdita della vista e si occupa anche di riabilitazione visiva degli ipovedenti (attraverso il suo Polo Nazionale).

“È essenziale difendere la vista dal glaucoma – afferma Giuseppe Castronovo, presidente della IAPB Italia onlus – altrimenti si può diventare ciechi o ipovedenti perché il campo visivo si restringe a causa di questa malattia oculare. Una pressione oculare elevata è una minaccia per gli occhi. Però i danni che provoca sono evitabili, nella maggior parte dei casi, grazie a una diagnosi precoce”.

In Italia i glaucomatosi sono circa un milione, ma una persona su due non sa di esserne affetta. Secondo l’Oms nel mondo ne sono affette circa 55 milioni di persone e 25 milioni circa sono quelle che hanno perso la vista del tutto o in parte.

Ricky Tognazzi è il testimonial prescelto per la campagna sociale Mediafriends che la IAPB Italia onlus ha realizzato. Lo spot andrà in onda su tutte le reti Mediaset proprio nella settimana interessata.

Per tutti i dettagli è possibile visitare il sito www.iapb.it/settimanaglaucoma

ultima modifica: 2017-03-10T17:19:46+00:00 da Redazione

Chi ha letto questo articolo ha letto anche:

Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>