Riparte dalla Puglia la terza edizione di Orti (I-Com)

Riparte dalla Puglia la terza edizione di Orti (I-Com)

L’economia della Puglia sembra uscire dal lungo tunnel della crisi, anche se l’attuale tasso di crescita non è certo entusiasmante (1,2% su base annuale, comunque migliore della media nazionale). E anche nel quasi decennio di buio alle spalle, la performance della regione è stata migliore rispetto al resto del Mezzogiorno.

Continuano però a pesare come macigni tre evidenti limiti storici del sistema economico pugliese: il nanismo delle imprese, la scarsa produttività dei fattori produttivi (in particolare del lavoro) e la bassa propensione alla ricerca, in particolare del settore privato.

Sullo sfondo, però diverse note di speranza, in particolare la crescente attrattività della Regione. Migliorano, infatti, rispetto al passato la bilancia commerciale e l’export, la presenza di imprese a capitale estero e i flussi turistici in entrata.

Di tutti questi temi e di molti altri ancora, si occupa il report I-Com sull’economia regionale pugliese e sui rapporti tra imprese e territori curato da Stefano da Empoli e Gianluca Sgueo, che sarà presentato lunedì 20 marzo nel corso del #TAVOLOPUGLIA. Imprese ed istituzioni insieme per lo sviluppo e l’innovazione, il primo evento locale della terza edizione di ORTI, l’Osservatorio sulle relazioni territorio-impresa (ORTI – www.osservatoriorti.com), promosso dall’Istituto per la competitività. L’evento si svolgerà a Bari dalle ore 14:30 alle ore 18:00 presso il Fortino Sant’Antonio, Lungomare Imperatore Augusto.

Il rapporto contiene anche una griglia di valutazione dedicata all’attuazione dei programmi elettorali, alle norme (nazionali, regionali e locali) su trasparenza e partecipazione, all’evoluzione delle strutture regionali che si occupano dei rapporti con imprese e cittadini e all’allocazione dei fondi europei.

Al dibattito parteciperanno tra gli altri Antonio Decaro, Sindaco di Bari e Presidente dell’ANCI, e Loredana Capone, Assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, accanto a molti esponenti della politica e delle istituzioni nazionali e locali e a diversi rappresentanti del mondo delle imprese.

 

ultima modifica: 2017-03-18T06:04:48+00:00 da Veronica Sansonetti

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: