La miliardaria collezione d’arte di Ivanka Trump

La miliardaria collezione d’arte di Ivanka Trump

Ivanka Trump e Jared Kushner sono una coppia d’imprenditori, oggi molto vicini al potere negli Stati Uniti, e da sempre condividono la passione per l’arte. Dalle foto che la figlia del presidente a stelle e strisce ha postato sui social network (più di 3.000 immagini di vita quotidiana) si possono apprezzare molti quadri e fotografie che confermano il loro interesse per l’arte contemporanea.

LA MANCATA DICHIARAZIONE DI JARED

Secondo il sito Artnet, Kushner non ha incluso queste opere d’arte – di grande valore economico – nella dichiarazione dei redditi presentata prima di assumere l’incarico come consigliere della Casa Bianca. I quadri, dunque, sarebbero di Ivanka? Certo è che gran parte del patrimonio artistico della coppia si trova nell’appartamento di New York da 4 milioni di dollari. Anche se forse alcuni pezzi sono stati trasferiti per arredare la casa recentemente acquistata nel quartiere Kalorama di Washington.

OPERE E ARTISTI (DA MEZZO MILIONE DI DOLLARI)

Dalle foto postate su Facebook e Instagram si può vedere che Ivanka ha una passione per l’arte contemporanea e per gli artisti giovani non figurativi. Ha una particolare predilezione per i dipinti. Da una foto ripresa da Business Insider, si può vedere una delle copie della serie Bullet Holes dell’artista Nate Lowman, uno dei più critici della commercializzazione dell’arte, che però vende le sue opere da Sotheby’s per circa 665.000 dollari. Ivanka ha anche un’opera di Dan Colen fatta con le gomme da masticare. Secondo Bloomberg, la figlia di Donald Trump pssoiede inoltre quadri di Lowman e Colen cui, nel 2012, è stato attribuito un valore di circa 578.000 dollari. Ha anche un’opera dell’artista tedesco David Ostrowsky che ha una quotazione tra i 21.000 e 70.000 euro. In una copertina di Harpers Baazar, Ivanka Trump ha fatto vedere un’opera di Alex Israel, un artista i cui quadri sono arrivati a costare 1,2 milioni di dollari.

ARREDAMENTI DA DESIGNER

Anche per l’arredamento della casa Ivanka si è affidata agli artisti moderni. Per Bloomberg, nella sua casa a New York l’imprenditrice ha un’istallazione di luci del designer Lindsey Adelman che illumina la sala pranzo. Le sedie e il tavolo-caffè sono firmati dal designer belga Fernand Dresse. Un altro tavolo è della disegnatrice Kelly Behun. Altre opere sono di John Baldessari, Christopher Wool e Will Boone. Alcune fotografie sono di Mariah Robertson e c’è un’opera astratta dell’artista di fama internazionale Alex Da Corte (nella foto). L’articolo di Bloomberg sostiene che molte opere sono state acquistate con l’aiuto del consulente Alex Marshall.

IVANKA, UN MARCHIO DELL’ARTE

Per la curatrice d’arte Alison Gingeras, “molte delle scelte di Ivanka per la sua collezione, e la partecipazione ad alcuni eventi sociali, le hanno permesso di integrarsi nel nostro mondo”. Per il venditore Bill Powers – che nel 2013 ha venduto a Ivanka un’opera di Louis Eisner attraverso Marshall – “la collezione d’arte della figlia di Trump, è diventata un marchio […] Molti artisti però non sono contenti di esserci nella sua collezione”. Il gruppo Halt Action Group promuove una campagna sui social per il ritiro di alcune opere della sua collezione d’arte. L’artista Alex Da Corte ha scritto alla first daughter: “Cara Ivanka Trump, ti prego, togli le mie opere dalle pareti di casa tua. Mi vergogno di farmi vedere con te”.

ultima modifica: 2017-07-07T08:32:42+00:00 da Rossana Miranda

 

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: