Come possiamo considerare Abu Mazen un interlocutore di pace per Israele?

Come possiamo considerare Abu Mazen un interlocutore di pace per Israele?
Il leader dell’Autorità Nazionale Palestinese ha finalmente svelato al mondo intero la sua indole spiccatamente antisemita. Il commento di Ruben Della Rocca, vicepresidente della Comunità Ebraica di Roma

“Con le tesi esposte di fronte ai delegati dell’assemblea palestinese a Ramallah, il leader dell’Autorità Nazionale Palestinese Abu Mazen ha finalmente svelato al mondo intero la sua indole spiccatamente antisemita, alimentata dagli stessi biechi pregiudizi e stereotipi con i quali si è manifestato in questi anni il mondo del negazionismo neonazista”. Con queste parole, Ruben Della Rocca, vicepresidente della Comunità ebraica di Roma,  ha commentato a Formiche.net le frasi pronunciate dal leader palestinese Abu Mazen, il 30 aprile, durante il suo discorso al Consiglio, tra cui: “Il comportamento degli ebrei fu la causa della Shoah”

Ha poi aggiunto: “Una sequenza di accuse che partono dal sostenere che l’ebraismo abbia sfruttato la Shoah a scopo propagandistico fino a dire che la causa dello sterminio del popolo ebraico sia dovuta, assieme ad altre persecuzioni subite dagli ebrei nei secoli, dal loro modo di proporsi nella società”.

Dunque “la teoria degli ebrei banchieri e usurai e di un mondo economico in mano al mondo ebraico. Il tutto per sostenere l’illegittimità della presenza ebraica nella terra d’Israele e negare la presenza ebraica ininterrotta in quella terra”, a continuato Della Rocca.

Nel discorso discorso di 90 minuti trasmesso in diretta tv, Abu Mazen ha negato, inoltre, che esista una relazione fra gli ebrei e la terra di Israele, definendo dunque lo Stato ebraico un “prodotto coloniale” britannico. Tra le varie voci di protesta, una delle prime a sollevarsi è stata quella del premier israeliano Benyamin Netanyahu, che ha definito il presidente palestinese “antisemita e patetico”.

Infine, il vicepresidente della Comunità ha espresso tutta la sua perplessità sulla possibilità di un futuro dialogo di pace con la leadership palestinese: “Se questi sono gli aberranti concetti esposti da quello che dovrebbe essere il leader moderato del popolo palestinese, considerando che a Gaza il potere lo detiene il movimento terroristico di Hamas, come possiamo considerare Abu Mazen un interlocutore di pace per Israele? Una domanda a cui qualcuno dovrebbe fornire una riposta”.

ultima modifica: 2018-05-02T14:00:13+00:00 da Isabella Nardone

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: