Perché gli ex di Europa sono imbufaliti con i renziani di Democratica

Perché gli ex di Europa sono imbufaliti con i renziani di Democratica

Europa non esiste più – ormai da quasi tre anni – ma in compenso, oggi, al suo posto c’è Democratica, il quotidiano online diretto dal deputato Andrea Romano, che il Partito democratico ha lanciato lo scorso giugno. Non che le due testate siano ufficialmente collegate, salvo che per un particolare non di poco conto per chi utilizza Twitter: l’account del giornale di proprietà della Margherita prima e del Pd dopo – chiuso a fine 2014 – si è improvvisamente trasformato nel nuovo profilo di Democratica. Il nome è diverso ma i follower sono gli stessi: quasi 50.000 persone, che avevano scelto di seguire Europa e che oggi si ritrovano, a loro insaputa, a leggere i tweet del nuovo house organ renziano.

Un cambio di nome che sarà passato inosservato a molti, ma non a chi ha diretto quel quotidiano per quasi 10 anni: è stato infatti Stefano Menichini (nella foto) – che oggi ricopre il ruolo di capo ufficio stampa della Camera dei Deputati – a sollevare il caso. “Se sul nuovo trovate la storia di Europa non stupitevi: intuisco che è l’account @weuropa rinominato. Dunque era fatto bene“, ha scritto proprio su Twitter Menichini tra il sarcastico e il polemico. Prima di aggiungere che magari i tanti follower del giornale avrebbero dovuti essere avvertiti della novità.

D’altronde non è un mistero che la chiusura di Europa abbia lasciato l’amaro in bocca a molti, non solo a chi ci ha lavorato ma anche a numerosi elettori ed esponenti politici ex Margherita, legati a quel progetto editoriale nato nel 2003 dalle ceneri del giornale democristiano il Popolo. E diretto – oltre che da Menichini – pure da Nino Rizzo Nervo, oggi vicesegretario generale della Presidenza del Consiglio con Paolo Gentiloni (altro ex Margherita) e in passato fondatore di Europa nel 2003. Lo stesso Rizzo Nervo non si è limitato a ritwittare Menichini ma ha pure commentato: “Se è la continuazione di o di europaquotidiano.it, si apre comunque un tema giuridico e giuslavoristico interessante“.

Dal Nazareno, finora, non c’è stato alcun commento ed è probabile che non ce ne sarà nessuno. D’altronde che cosa dovrebbero dire? Le scelte editoriali di questi anni sono sotto gli occhi di tutti: il rilancio dell’Unità è fallito mentre Democratica è ancora una nebulosa difficile da decifrare. E intanto il cuore di Europa continua a battere sulla rete, seppur con un nome diverso.

ultima modifica: 2017-09-06T18:01:34+00:00 da Andrea Picardi

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: