Andrea Orlando si dà al ping pong (in giacca e cravatta). Le foto

Al Festival dell’Unità, in giacca e cravatta, ma con la racchetta da ping pong in mano. Il ministro della Giustizia del governo di Paolo Gentiloni – e principale esponente della minoranza dem – Andrea Orlando ieri sera si è esibito al tavolo verde dove si è intrattenuto all’ex Mattatoio di Testaccio, nella Capitale, tra un dritto, un rovescio e una schiacciata.

Il Guardasigilli – prima di darsi al ping pong – era intervenuto a un dibattito nel corso della festa organizzata dal partito democratico romano – dal titolo Tutta un’altra Roma – che si svolgerà fino a fine a mese. Titolo dell’iniziativa “la sfida della democrazia: fake news, rete e partecipazione” nell’ambito della quale è stato presentato e discusso il libro Disinformazia (edito da Marsilio) scritto dal consigliere per la comunicazione di Palazzo Chigi Francesco Nicodemo (qui si può leggere uno stralcio del volume). Oltre all’autore e a Orlando, ha partecipato al dibattito pure l’esponente di spicco del Pd di Roma Luciano Nobili, per il quale si parla insistentemente di una candidatura in Parlamento alle prossime elezioni. La discussione è stata invece moderata dal vice direttore del telegiornale di La7, Gaia Tortora.

Al termine, Orlando ha incontrato i volontari democratici e poi si è cimentato nel ping-pong. Con quale risultato, però, non è dato sapere. Il video della partita a ping-pong del guardasigilli può essere visto a questo link.

 

(Foto di Raffaele Verderese/Imagoeconomica/Riproduzione riservata)

ultima modifica: 2017-09-14T09:34:11+00:00 da Andrea Picardi