Quando Umberto Smaila faceva ballare tutti, anche i politici. Foto di Pizzi