Antonio Tajani, rilanciato alla presidenza del Consiglio da Berlusconi, nelle foto di Pizzi

Silvio Berlusconi torna sul nome del possibile premier in caso di vittoria alla prossime elezioni:“Uno dei nostri nomi per il presidente del Consiglio è Antonio Tajani, stimato in Europa e anche a sinistra”.

Formiche.net scriveva di lui “fortemente legato alla sua terra di elezione, le regioni del centro Italia e il Lazio in particolare, ha saputo sempre coniugare impegno internazionale e radici territoriali conquistando la fiducia di entrambe le dimensioni. Neppure dopo oltre vent’anni di militanza parlamentare sembra esserci crisi fra elettori ed eletto: un caso più unico che raro dalla fine della Prima repubblica. Se il cursus honorum di Tajani si è svolto prevalentemente in Parlamento europeo e nelle fila dei moderati del Ppe, il salto di qualità avviene quando assume ruoli di governo nella Commissione Ue. Prima con la delega ai Trasporti e poi all’Industria, riesce a dimostrare la sua abilità, risultando apprezzato, ancora una volta, sia a Bruxelles sia a Roma”.

Il presidente del Parlamento europeo, secondo il leader di Forza Italia, metterebbe quindi d’accordo tutti: “È impensabile che Salvini e Meloni possano opporsi a un candidato proposto da noi, soprattutto se questo candidato è Tajani” ha confermato Berlusconi. Ma non dimentichiamo che solo poco tempo fa proprio Giorgia Meloni aveva espresso il suo disappunto sul questa scelta “Tajani? Sarà il candidato di Fi, non è il candidato di Fdi. Gli italiani scelgano qual è la proposta che li convince di più”, aveva detto alla trasmissione Agorà. “A capo dell’Italia preferisco avere un movimento e una persona più capace di puntare i piedi in Europa di quanto abbia visto fare in questi anni”.

Negli ultimi tempi, il Cavaliere aveva già fatto il nome di Tajani come possibile premier, anche se quest’ultimo ha più volte ripetuto di voler rimanere a Bruxelles.

 

ultima modifica: 2018-02-14T11:15:14+00:00 da Isabella Nardone