Ecco i nuovi programmi di Alessandro Di Battista (che ha rinunciato a ricandidarsi). Foto

Alessandro Di Battista resterà fermo un giro. O forse di più. Chissà. Al momento si sa solo che l’uomo delle piazze a cinquestelle – l’esponente politico più importante del MoVimento 5 Stelle insieme a Luigi Di Maionon si candiderà alle prossime elezioni politiche in programma presumibilmente a marzo.

Una decisione, quella di Di Battista, annunciata nel corso di una diretta su Facebook nel corso della quale ha dichiarato: “Non nego che la nascita di mio figlio è come se avesse dato ancora più benzina a una scelta che era già presa. Quando ti nasce un figlio inizi a pensare moltissimo al tuo futuro, alle tue reali aspirazioni, ai tuoi sogni. E tra i miei sogni c’è la scrittura: continuare a combattere dal punto di vista politico anche attraverso la controinformazione e la scrittura“.

In futuro, dunque, Di Battista si dedicherà alla famiglia – alla compagna Sahra e al piccolo Andrea (“Voglio dedicarmi a mio figlio – ha aggiunto – e anche per questo ho preso questa decisione“) – e anche alla scrittura. Senza, però, rinunciare a fare campagna elettorale in vista delle politiche: “Sosterrò il movimento 5 stelle fino all’ultimo giorno di campagna elettorale, ma la farò da non candidato perché in questo momento ho altre aspirazioni, quelle di portare avanti la politica, l’attività per me più bella che esiste, al di fuori dei palazzi delle istituzioni“.

Di Battista ha poi negato che alla base della sua scelta vi possano essere problemi interni al movimento: “Diranno che ci sono dei dissidi tra me e Beppe (Grillo, ndr) o tra me e Luigi (Di Maio, ndr): è l’esatto contrario. Per me Beppe è un esempio e Luigi è un esempio e anche un fratello“. E lo stesso Di Maio – sempre su Facebook – ha confermato: “Alessandro Di Battista ha fatto una scelta: ha deciso di continuare a fare politica fuori dal Parlamento, quella Politica con la P maiuscola che piace a tutti noi. Mi ha assicurato che già tra qualche settimana sarà in tour insieme a tutti i parlamentari per presentare il nostro programma a tutti gli italiani e sarà assieme a noi, pancia a terra, fino a marzo per raggiungere il nostro obiettivo comune. Il MoVimento 5 Stelle è fatto di uomini e donne che si mettono al servizio della comunità, che si impegnano ogni giorno per il bene del Paese e dei cittadini. Essere del MoVimento 5 Stelle significa prima di tutto sentirsi responsabili e impegnarsi per un Paese più giusto, più equo, più efficiente, per un’Italia migliore, sia da dentro che fuori le istituzioni. Migliaia di attivisti fanno politica pur non essendo nè candidati né eletti, Alessandro sarà il primo attivista d’Italia!“.

Di Battista, dunque, non rinuncerà alla campagna elettorale ma poi si fermerà, almeno per un po’. Nei suoi programmi anche un viaggio all’estero: “È una scelta di cuore: prima di entrare in Parlamento di cooperazione internazionale, scrivevo per il blog. È quello che voglio continuare a fare per un po’, dall’estate prossima e quindi dopo la campagna elettorale: partire e andare in alcuni luoghi del mondo per raccogliere idee, esperienze, proposte di politica innovativa“.

Nella gallery alcune foto di Alessandro Di Battista in compagnia della sua compagna e di suo figlio Andrea.

(Foto di Imagoeconomica/Riproduzione riservata)

ultima modifica: 2017-11-21T12:54:25+00:00 da Andrea Picardi