imagestitolo, solitamente, i post a conclusione del pezzo.

questa volta, però, il titolo segna lo sviluppo del post, più che riassumerlo.

nei media, oggi, uno dei temi centrali è quello della violenza sulle donne come violenza di genere.

apprendo dal sito interno.gov.it: 

E’ “violenza contro le donne” ogni atto di violenza fondata sul genere che provochi un danno o una sofferenza fisica, sessuale o psicologica per le donne, incluse le minacce, la coercizione o la privazione arbitraria della libertà. Così recita l’art 1 della dichiarazione Onu sull’eliminazione della violenza contro le donne. 

dunque: la violenza di genere è quella che vede come vittime le “donne”.

ma quali donne? quelle che lo sono biologicamente o quelle che si sentono tali secondo la teorica dell'”identità di genere”?

sempre dal sito governativo:

“Con l’espressione violenza di genere si indicano tutte quelle forme di violenza da quella psicologica e fisica a quella sessuale, dagli atti persecutori del cosiddetto stalkingallo stupro, fino al femminicidio, che riguardano un vasto numero di persone discriminate in base al sesso“.

dunque: la “violenza di genere” è quella contro le donne “in base al sesso”.

dunque: una cosa è “l’identità di genere”, un’altra la “violenza di genere”.

almeno personalmente sono contro la violenza sulle donne. punto.

Condividi tramite