Povertà energetica e rinnovabili. Un vincolo da mitigare

Se nei paesi ricchi è lecito imporre dei vincoli per un utilizzo sostenibile di fonti rinnovabili, nei paesi poveri il concetto deve essere mitigato: perché lì l’imperativo è avere accesso a più energia, a buon mercato innanzi tutto, meglio se pulita ma senza che questo aspetto diventi un freno allo sviluppo.

In Germania le rinnovabili rubano terreno all'agricoltura

La vistosa crescita degli impianti di biogas ha comportato una altrettanto vistosa crescita delle conversioni a mais di terreno in precedenza dedicati ad altre colture. Ecco l’analisi pubblicata sul blog di Assoelettrica

Perché l'Australia ha abbandonato il mercato del carbonio

La Commissione Europea ha definito molto discutibile la decisione australiana di abbandonare il mercato delle emissioni. Una decisione ancor più dirompente se si considera che persino la Cina sta organizzando un mercato delle emissioni nazionale.

I nuovi limiti di Obama alle emissioni di CO2

La nuova svolta verde di Obama dovrebbe aiutare gli Stati Uniti nella negoziazione di impegni climatici globali soprattutto con Cina ed India che si apprestano a diventare i maggiori polluters mondiali.

Qual è lo stato di salute della rete elettrica statunitense

Secondo uno rapporto pubblicato dal Wall Street Journal basterebbe mettere fuori uso 9 sottostazioni elettriche ‘chiave’ delle 55.000 sottostazioni del Paese per mandare in completo blackout gli Stati Uniti.