Sì, l'Italia ha bisogno di una #rivoluzionecreativa (per non morire)

Due milioni. Tanti sono i professionisti che operano nella creatività in Italia e che adesso vogliono fare una #rivoluzionecreativa. I “creativi” rappresentano il cuore produttivo del Paese ma sono trascurati e ignorati da istituzioni e governo. Un caso, questo, che rispecchia il tipo fare all’italiana: tendere ciecamente al mantenimento dello status quo e rigettare il cambiamento.