Uno fa il barista, l'altro senza chef. La solitudine degli ambasciatori di Usa e Russia