Dopo le banche, anche le assicurazioni entrano nell’ombra