Noi "link viventi" tra il passato e il futuro