Ancora nel segno di Merkel. Come (non) cambia la Conferenza di Monaco