Made in Hong Kong? No, Made in China. Ecco la svolta Usa

Con la nuova legge sulla sicurezza nazionale Pechino ha imposto una nuova stretta su Hong Kong. Così gli Stati Uniti hanno deciso che le merci provenienti dall’ex colonia britannica devono avere l’etichetta “Made in China”

dazi

I dazi sono un boomerang ma il Made in Italy resisterà. Parola di Quintieri (Sace Simest)

L’annuncio di ieri sul rialzo dei dazi, dal 10% al 25% su 200 miliardi di dollari di beni “Made in China” si è abbattuto su Piazza Affari. Ma le nostre esportazioni sono un po’ più al riparo dalle conseguenze dirette di dinamiche quali la guerra commerciale