Il ricatto dello spread e il modello giapponese