Isis, come cambia il terrorismo

Il commento dell’editorialista Federico Guiglia