Visverbi, chi anima e cosa fa la società dietro l’evento di Davide Casaleggio

Visverbi, chi anima e cosa fa la società dietro l’evento di Davide Casaleggio
Fatti, nomi e numeri

Si chiama Visverbi ed è l’agenzia di comunicazione che ha contribuito all’organizzazione dell’evento di Ivrea di Davide Casaleggio in memoria di suo padre Gianroberto. Una realtà costituita nella forma della società a responsabilità limitata attiva fin dal 2011 e con sede a Milano, in Corso Garibaldi, in zona Moscova. Ma di cosa si occupa nello specifico Visverbi? E chi sono i soci?

L’ATTIVITA’ 

Il sito è piuttosto scarno: solo una pagina con poche indicazioni tra cui l’indirizzo di Milano e quello di posta elettronica. Molto più dettagliato, invece, il quadro che emerge dai documenti del registro delle imprese della Camera di commercio milanese nei quali l’oggetto sociale viene descritto con dovizia di particolari. Tra le altre cose Visverbi svolge “attività di ufficio stampa“, di “organizzazione di meeting, convention, fiere, rassegne e manifestazioni“, di “pubbliche relazioni e comunicazioni off e online per aziende, persone fisiche, e realtà associative istituzionali“, “di personal branding” e “di gestione dei professionisti (immagine e comunicazione)“. Inoltre, la società si occupa dell’acquisizione, del trasferimento e della cessione dei diritti d’immagine di artisti, cantanti e giornalisti, pure “attraverso la cura delle pubbliche relazioni“. In sostanza un’agenzia la cui caratteristica principale “consiste nell’esercizio di pubbliche relazioni e comunicazioni e consulenza nei servizi di comunicazione per gli uffici stampa“.

LA GESTIONE DEI VIP

Un’agenzia specializzata nella gestione dei giornalisti” – tra ospitate tv e non solo – ha sintetizzato Linkiesta in un articolo del 2013. L’amministratore unico della società è Valentina Fontana (qui il suo curriculum vitae), con un passato nella comunicazione e nel giornalismo che l’ha vista anche lavorare come responsabile delle relazioni pubbliche dell’azienda milanese dei trasporti Atm. Fontana è la moglie del giornalista e scrittore Gianluigi Nuzzi che ha avuto un ruolo da protagonista nella convention di Ivrea di sabato scorso (qui la su intervista a Formiche.net), oltre ad aver tenuto a battesimo, insieme al sociologo Domenico De Masi, l’esordio televisivo di Casaleggio junior nella trasmissione Otto e mezzo di Lilli Gruber. Lo stesso Nuzzi è una delle punte di diamante di Visverbi, che nella foto copertina della sua pagina Facebook sponsorizza un evento nel quale lo scrittore sarà protagonista il prossimo 20 aprile nel capoluogo milanese. Sui social sono rintracciabili anche altri personaggi seguiti dalla società tra le quali compare anche il giornalista del Fatto Quotidiano Andrea Scanzi. Visberbi socializza su Facebook eventi cui partecipano anche Maurizio Belpietro, Giuseppe Cruciani, David Parenzo e molti dei volti noti tv. La maggior parte degli ultimi post della società su Facebook è invece dedicata alla kermesse della scorsa settimana organizzata dall’associazione intitolata a Gianroberto Casaleggio.

LA PROPRIETA’

I proprietari dell’agenzia sono tre: la già citata Fontana con il 47,5%, Barbara Castorina con la stessa percentuale di quote e poi con il 5% Tiziana Tancredi. Castorina è un’esperta del ramo: fino al 2011 all’ITC Eventi e comunicazione (oggi ITC 2000) di Beppe Caschetto, uno dei pionieri di questo mestiere in Italia, considerato tra i principali agenti di Vip nel nostro Paese. Nel 2011 è stata la fondatrice di Visverbi insieme a Camilla Buzzi, a cui dal settembre 2014 è subentrata Fontana. Che già da tempo aveva cominciato a collaborare con l’agenzia attraverso l’organizzazione della rassegna estiva Ponza d’autore, ideata proprio da Gianluigi Nuzzi.

I FONDAMENTALI ECONOMICI

Dalla lettura del conto economico emerge come Visverbi abbia chiuso sia il 2014 che il 2015 in utile: nel primo caso di quasi 25.000 euro e nel secondo di 9.700. Il totale dei ricavi ha raggiunto i 380.000 euro nel 2015, mentre la somma dei costi è di 360.000 euro.

ultima modifica: 2017-04-12T08:34:26+00:00 da Andrea Picardi

 

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: