Venezuela, il chavismo è nel mirino della giustizia americana

Venezuela, il chavismo è nel mirino della giustizia americana
Un ex tesoriere del governo di Hugo Chávez è al centro di una grande indagine per riciclaggio negli Stati Uniti

Le autorità federali del sud della Florida lavorano in “un’enorme indagine” per riciclaggio di denaro contro ex funzionari del governo venezuelano, secondo la stampa nordamericana. Tra loro ci sono banchieri, imprenditori e anche il braccio destro del presidente Hugo Chávez.

Il principale indagato si chiama Alejandro Andrade. Da guardia del corpo è diventato tesoriere nazionale dal 2007 al 2010. Secondo il quotidiano americano El Nuevo Herald, la giustizia statunitense lo indaga per presunto riciclaggio di miliardi di dollari rubati allo Stato venezuelano e investiti in immobili, cavalli e altre proprietà al sud della Florida. Per riuscirci, Andrade avrebbe utilizzato “compagnie facciata” che non erano a suo nome.

LE INDAGINI DELLA PROCURA DI MIAMI

La Procura federale di Miami non ha ancora commentato le indagini, ma da quanto si legge nella stampa locale, le autorità hanno il sospetto che Andrade – e altri funzionari, imprenditori e banchieri venezuelani – si sono beneficiati dal controllo di cambio della divisa per acquistare a prezzi scontati dollari e sterline offerte dal governo.

Come ex tesoriere nazionale del Venezuela, Andrade potrebbe fornire dettagli nelle indagini sui segreti finanziari del regime di Nicolás Maduro. Anche Claudia Patricia Díaz Guillén, sostituta di Andrade come Tesoriere Nazionale del Venezuela, è indagata in Florida. Il marito, Adrián Velásquez Figueroa, è un’ex guardia del corpo della presidenza venezuelana.

CHI È ALEJANDRO ANDRADE

Laureato all’Accademia militare, Andrade accompagnò l’ex presidente venezuelano nel fallito colpo di Stato del 4 febbraio del 1992. Sei anni dopo, quanto Chávez si presentò alle elezioni presidenziali, Andrade è diventato la sua guardia del corpo. Nel 1999 è stato membro dell’Assemblea Nazionale Costituente per la riforma costituzionale; nel 2007 è stato nominato tesoriere nazionale e presidente della Banca di Sviluppo Economico e Sociale. Secondo il sito El Independiente, Andrade si è guadagnato la protezione di Chávez dopo avere rischiato di perdere un occhio (per colpa di Chávez) mentre giocava insieme al presidente nel giardino del palazzo presidenziale.

Andrade viaggia frequentemente con il suo aereo privato a Wellington, una località comune di Palm Beach, in Florida, dove lui ha la residenza. È socio di una fattoria in Carolina del sud e sponsorizza diverse competizioni di equitazioni.

I CONTI IN SVIZZERA

L’ex tesoriere del Venezuela ha diversi conti correnti nella banca HSBC con sede in Svizzera, secondo un’indagine del 2015 del Consorzio internazionale dei giornalisti investigativi. Il governo americano aveva imposto una multa di 1,9 miliardi di dollari nel 2012 alla banca HSBC per avere permesso il riciclaggio di denaro attraverso le sedi negli Stati Uniti. Tra il 1998 e il 2008, c’erano 14,8 miliardi di dollari in conti svizzeri dell’HSBC provenienti dal Venezuela.

TRA CORRUZIONE E CRISI UMANITARIA

Diego Moya-Ocampos, analista dell’IHS Markit, sostiene che la corruzione si è istituzionalizzata su tutti i livelli in Venezuela fino a diventare uno degli strumenti principali del regime di Nicolás Maduro per restare al potere. “Chávez è arrivato al potere grazie alla bandiera della lotta contro la corruzione – spiega Moya-Ocampos -, ma la trasformazione politica iniziata nel 1999 è diventata una cleptocrazia. […] La situazione adesso è fuori controllo e la misura di quella corruzione ha provocato una crisi umanitaria che sta devastando il Paese”.

ultima modifica: 2018-04-03T09:50:53+00:00 da Rossana Miranda

 

 

 

 

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: