Scegliere le tariffe energia online è garanzia di risparmio per i consumatori alle prese con i continui rincari. La spesa media scende fino a 380 euro in meno.

 

Sarebbe bello pensare di essere in estate, periodo in cui ci si sveglia la mattina e c’è il sole, che ci scalda per tutto il giorno e tramonta tardi la sera, dopo che abbiamo cenato. E’ un bel periodo anche per le nostre tasche, perché consumiamo meno energia tra riscaldamento spento e luci spente. E invece siamo a gennaio, fa freddo, e le ore di luce sono molto poche. Per questo motivo è utile mettere le tariffe di energia elettrica a confronto, perché siamo nel periodo dell’anno in cui se ne usa di più, e vorremo evitare brutti scherzi quando riceviamo la bolletta.

 

Anche il 2013 si è aperto all’insegna di nuovi rincari per l’energia. In base a quanto disposto – come ogni trimestre – dall’Aeeg, il prezzo del gas salirà dell’1,7%, ovvero di 22 euro all’anno in più. Scende, sebbene troppo poco, l’energia elettrica domestica: un misero -1,4% che riduce le nostre bollette di soli 7 euro annui.

 

Come evitare che luce e gas diventino un salasso? L’Osservatorio SuperMoney ha comparato le tariffe di tre dei principali operatori come Enel Energia, Eni ed Edison), mostrando la maggiore convenienza delle offerte online rispetto a quelle tradizionali di ogni compagnia.

 

Scegliendo il web si possono spendere fino a 380 euro in meno all’anno, riducendo i costi del 20%. Il risultato migliore emerso dal confronto è di Enel Energia, che permette di risparmiare 112 euro sulla bolletta della luce e 266 su quella del gas, se si scelgono le offerte web.

 

Queste tariffe si attivano e si gestiscono esclusivamente online. Ogni utente ha sempre a disposizione una sua area personale sul sito dell’operatore, sul quale consultare l’archivio in pdf delle fatture. Infine, non sarà più necessario recarsi alla posta per pagare le bollette, perché basterà attivare la domiciliazione RID sul conto corrente.

 

“Il mercato libero dell’energia offre ottime opportunità di risparmio, soprattutto quando si scelgono le tariffe destinate agli utenti web”, assicura Andrea Manfredi, Amministratore Delegato di SuperMoney. “Non tutti sanno che cambiare operatore di energia è semplice, oltre che conveniente: il passaggio è gratuito e tutte le pratiche vengono svolte del nuovo operatore. Inoltre, per i contratti stipulati a distanza, in caso di ripensamento l’utente ha 10 giorni di tempo per recedere dal contratto senza penalità e senza obbligo di motivazione”.

Dopo aver selezionato l’offerta che fa per noi basterà infatti mandare una lettera all’operatore da cui ci vogliamo staccare, il quale provvederà a comunicarlo al nuovo operatore. Il consumatore dovrà attendere uno o due mesi per fare in modo che il passaggio avvenga, ma senza fare nient’altro.

Una volta che il passaggio è stato effettuato sarà compito del nuovo operatore far prendere conoscenza dell’apertura del nuovo contratto al suo cliente. Qualche giorno prima dell’effettivo passaggio il nuovo operatpore dovrà anche effettuare la lettura del contatore per fare in modo che l’utente non riceva una doppia bolletta, per esempio.

Attenzione ad alcuni operatori che chiedono il pagamento di un’imposta di bollo o di una cauzione che verranno comunque restituite.

Condividi tramite