Tutto confermato. Il premier Mario Monti ha presentato il simbolo della nuova lista che porterà il suo nome alla Camera: si chiamerà “Scelta Civica con Monti per l’Italia”, mentre al Senato ci sarà lo stesso simbolo senza i termini “Scelta civica”.

“Ci sarà una lista unica al Senato, mentre alla Camera in coalizione ci saranno tre distinte liste: una della società civile che non includerà parlamentari, una dell’Udc immagino con il nome di Casini e una di Fli immagino con il nome di Fini”, ha annunciato il premier durante una conferenza stampa.

Monti ha poi fatto cenno brevemente ai criteri che saranno utilizzati per la composizione delle liste: “Entro alcuni giorni renderò noti i criteri di candidabilità a cui sarà tenuto chi vuole partecipare, senza distinzione di lista”.

Per quanto riguarderà la scelta degli aspiranti parlamentari che si presenteranno nella coalizione che fa capo a Mario Monti, saranno usati “criteri più esigenti della normativa” recentemente varata, saranno valutati “condanne e processi penali pendenti, conflitto di interessi, rispetto del codice della Commissione Antimafia, limiti legati all’attività politica pregressa con un massimo di due deroghe per ciascuna lista”.

Il premier, al termine della presentazione del simbolo e dei criteri sulla composizione delle liste, è andato via senza rispondere alle domande.

Condividi tramite