Dopo mesi di voci e ipotesi, Microsoft ha confermato il lancio di un aggiornamento di Windows 8 nel 2013. Rinominato Windows Blue, l’aggiornamento potrà essere installato su molti device, inclusi i tablet. In un post, si legge sul Wall Street Journal, la società ha sottolineato come l’aggiornamento risponderà anche alle critiche mosse contro Windows 8 e Windows RT.

L’annuncio

“Sarà un sistema ricco di tutte le innovazioni tecnologiche possibili a partire da dimensioni, display, durata della batteria e performance, e creerà nuove opportunità per il nostro ecosistema”, ha spiegato Tami Reller di Microsoft.

Le aspettative (disattese) di Microsoft su Windows 8

Il gruppo ha anche parlato della vendita di 100 milioni di licenze per Windows 8. Il software “è un cambiamento grande e ambizioso”, ha sottolineato Reller. La società fondata dal milionario Bill Gates ha definito il sistema operativo un “non compromesso” che avrebbe pavimentato la strada per un nuovo sistema in grado di offrire tutti di Pc e tablet insieme.

Il “fiasco” secondo il Financial Times

Ma intanto il Financial Times ha definito il sistema un fiasco paragonabile a quella della New Coke di quasi tre decenni fa. “Tra i fattori che hanno pesato sull’insuccesso del prodotto – sottolinea invece il Sole 24 Ore – c’è anche il momento di crisi profonda attraversato dal mercato dei personal computer e le vendite non entusiasmanti di Surface, il tablet della casa di Redmond che rappresenta il primo esperimento di Bill Gates nel settore dei personal computer, lato hardware. Secondo Idc nel primo trimestre dell’anno Microsoft ha venduto solo 900mila esemplari della sua “tavoletta”, mentre gli 1,8 milioni di table che usano Windows 8 o Windows Rt rappresentano meno del 2% del mercato”.

Condividi tramite