Da un’analisi effettuata dall’Osservatorio SuperMoney è emerso che nell’ultimo anno le tariffe applicate a queste due categorie sono aumentate del 10%.

Che gli automobilisti sembrino accorgersi di un notevole decremento dei costi dei premi assicurativi o, paragonando le spese degli italiani con quelle dei vicini europei, constatino l’effettiva sconvenienza della rca nazionale, tutti comunque sono intenzionati a contenere i prezzi della polizza obbligatoria considerando, direttamente da casa e sfruttando la connessione a Internet, tra tutte le assicurazioni migliori a confronto, proprio quelle relative all’automobile.

In un momento nel quale Ania ed Ivass si scontrano mediaticamente – l’una mostrando decrementi dei costi Rca di quasi il 6% nel corso dell’ultimo anno, l’altra ribattendo che in Italia ci sarebbero le tariffe più alte di tutto il Vecchio Continente) – diventa arduo, d’altronde, per gli utenti riuscire a muoversi da soli ed identificare in prima persona all’interno del mercato le assicurazioni più adeguate alle proprie esigenze.

L’Osservatorio SuperMoney ha così deciso di effettuare una ricerca comparando i prezzi delle assicurazioni on line in vigore oggi con quelli di un anno fa (il portale ha in particolare considerato sei dei profili standard esaminati anche da Ivass qualche tempo fa, ndr) e stimando il possibile risparmio cui un utente potrebbe andare incontro confrontando le varie tariffe online e scovando quella più conveniente.

Per quanto riguarda il primo fronte di analisi non sono emerse particolari differenziazioni per quasi tutte le categorie di utenti, con soltanto neopatentate e 50enni con guida libera (estesa ai minori di 26 anni) a costituire un eccezione in tal senso; in ambedue casi nel giro di un solo anno, le tariffe sono infatti salite rispettivamente dell’11 e del 12%, con le neopatentate in particolare penalizzate dall’entrata in vigore della normativa europea che vieta la differenziazione delle tariffe sulla base del sesso del titolare della polizza.

Il secondo fronte di analisi ha invece evidenziato come in media ogni utente potrebbe risparmiare il 50% optando per l’offerta più conveniente; esemplificativi i casi dei guidatori 50enni con auto diesel e guida esclusiva (che possono spendere meno della metà), degli automobilisti 40enni (che possono addirittura risparmiare l’85%, circa 223 euro) e i neopatentati (che possono fruire di sconti vicini al 40%, circa 679 euro).

“Questi dati dimostrano l’importanza di un attento confronto nel momento in cui si sceglie la propria assicurazione auto – ha dichiarato al riguardo Andrea Manfredi, amministratore delegato di SuperMoney -. Scegliere la polizza più conveniente sul mercato può voler dire spendere meno della metà: ecco perché non bisogna accontentarsi della prima offerta disponibile, né rimanere legati alla propria compagnia assicurativa. La concorrenza sul mercato delle assicurazioni è in aumento: alcune compagnie, infatti, hanno tagliato drasticamente i prezzi per attirare nuovi clienti, con enormi vantaggi per i consumatori”.

Condividi tramite