Skip to main content

DISPONIBILI GLI ULTIMI NUMERI DELLE NOSTRE RIVISTE.

 

ultima rivista formiche
ultima rivista airpress

Internet banda larga, arrivano gli scavi non invasivi

Banda larga

Con le minitrincee in città si eviterà che, mentre si posa la fibra ottica, le strade interessate dai lavori per la banda larga rimangano chiuse al traffico.

Tra le principali esigenze dei consumatori intenti ad attivare una linea fissa per voce e connessione a Internet nella propria abitazione vi è, senza dubbio, quella di risparmiare il più possibile sulla bolletta e quella di poter navigare stabilmente alla velocità massima. Per quanto riguarda il risparmio, è possibile rivolgersi alla rete dove confrontare le migliori tariffe adsl e telefono di casa per sottoscrivere un contratto vantaggioso, conveniente ma allo stesso tempo disponendo di un servizio di alta qualità. Per quanto riguarda la velocità di navigazione, le compagnie telefoniche e gli enti deputati annunciano la diffusione della banda larga rinvigorendo le speranze di molti consumatori.

A breve, gli operatori di telefonia potranno, infatti, procedere con gli investimenti nella banda larga in maniera spedita ed a basso costo grazie alla possibilità di poter posare la fibra ottica attraverso le cosiddette minitrincee. Questo dopo che finalmente il Ministero delle Infrastrutture e quello dello Sviluppo economico avranno trovato l’accordo per la definizione di un testo condiviso per il Decreto che permetterà alle società di telecomunicazioni, grazie anche alla collaborazione dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci), di ottenere risparmi per ben due miliardi di euro per sostituire la rete adsl con la più veloce banda larga.

Con la tecnica delle minitrincee la posa dei cavi può avvenire anche in un solo giorno, riducendo sia i costi a carico degli operatori, sia i disagi per i cittadini. Il Decreto porterà così ad una forte accelerazione degli investimenti per la posa della fibra ottica su tutto il territorio nazionale.

Quello su cui finalmente il MiSE ed il Ministero delle Infrastrutture hanno trovato un accordo è un Decreto attuativo che permette di dare piena operatività ad un Decreto legge, il numero 179 del 2012, più comunemente conosciuto come Decreto Agenda digitale italiana. Il Decreto ha disciplinato l’uso delle minitrincee per la posa della fibra ottica necessaria per la fruizione dei servizi internet a banda ultralarga. Con le minitrincee, tra l’altro, in città si eviterà che, mentre si posa la fibra ottica, le strade interessate ai lavori rimangano per tanti giorni chiuse al traffico.

CONDIVIDI SU:

Gallerie fotografiche correlate

×

Iscriviti alla newsletter