Cucchiani, Ghizzoni e Bassanini salveranno le aziende in crisi per conto di Letta

Cucchiani, Ghizzoni e Bassanini salveranno le aziende in crisi per conto di Letta

È in vista un’alleanza a tre fra governo, banche e Cassa depositi e prestiti per dare sollievo alle aziende in crisi. C’è infatti anche la “creazione di un meccanismo di reazione rapida per far fronte alle crisi aziendalinel documento Destinazione Italia approvato ieri dal consiglio dei ministri.

Gli attori
Il meccanismo è la misura numero 33 del pacchetto che punta sì ad attrarre investimenti stranieri in Italia ma, evidentemente, punta anche a tamponare situazioni difficili delle aziende italiane. Il problema che si pone l’esecutivo parte dalla constatazione che, si legge in Destinazione Italia, “i piani di ristrutturazione per far fronte a casi di eccessivo indebitamento spesso incontrano difficoltà di attuazione per la scarsa disponibilità di nuove risorse finanziarie“. Ciò è dovuto, secondo il governo, “all’assenza di operatori istituzionali disponibili ad investire in questo segmento di mercato“.

Le risorse
Da qui la soluzione proposta dal documento governativo approvato ieri nella riunione del Consiglio dei ministri: “Istituire un meccanismo di reazione rapida – si legge – dedicato a intervenire nell’investimento di aziende italiane caratterizzate da squilibri patrimoniali e finanziari, ma con buone prospettive industriali ed economiche“. Le risorse del Meccanismo, secondo gli obiettivi del governo Letta, “saranno messe a disposizione da diversi soggetti privati, quali Cassa depositi e prestiti, le maggiori banche italiane e altri investitori domestici e internazionali, e serviranno per apportare nuova finanza necessaria per la fase di turnaround“.

Gli incentivi
Il documento governativo accenna anche alla modalità con cui favorire questo tipo interventi finanziari di operatori stranieri: “Le risorse investite – si legge in Destinazione Italia – potrebbero essere pre-deducibili in caso di attivazione di procedure concorsuali e non assoggettate a vincoli stringenti per quanto riguarda le condizioni di tasso praticate“.

Di seguito ecco le anticipazioni e gli approfondimenti che Formiche.net ha dedicato al piano Destinazione Italia:

Come per far arrivare a destinazione il piano Destinazione Italia dal blog di Stefano Da Empoli

Eni, Enel e Finmeccanica. Le idee del governo Letta del direttore di Formiche.netMichele Arnese

Ecco come Letta vuole attrarre investimenti esteri in Italia di Michele Pierri

Il sexy fisco con cui Letta vuole sedurre le società straniere di Michele Pierri

Lavoro, arrivano i contratti light del governo Letta per eccitare le aziende straniere di Michele Pierri

ultima modifica: 2013-09-20T10:37:04+00:00 da Fernando Pineda

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: