Mentre chiunque altro avrebbe gettato la spugna, chiudendo la propria vita politica e, a scanso di problemi, rifugiandosi all'estero il Cav. continua a lottare. Previsioni, valutazioni e una certezza: la parabola politica è chiara...

Grazie all’autorizzazione di Class Editori pubblichiamo il commento di Marco Bertoncini uscito oggi sul quotidiano diretto da Pierluigi Magnaschi Italia Oggi.

Quali che siano i contenuti del videomessaggio di Silvio Berlusconi; quali che ne fossero i precedenti testi; quale che sia stata l’influenza di figli, dirigenti delle sue imprese, consiglieri come Giuliano Ferrara; presente e futuro del Cav si connotano con un solo colore: nero. Non cupo: nero.

Nella giornata di ieri è stata confermata la mazzata del risarcimento a Carlo De Benedetti, certamente non addolcita dallo sconto concesso dalla Cassazione. Si tratta di una nuova condanna giudiziaria, di non buon auspicio per i processi tuttora in corso, dal caso Ruby alla compravendita di parlamentari (per la quale l’ex senatore Sergio De Gregorio fa l’impossibile per recar acqua al mulino delle procure). Nel frattempo, procede inarrestabile la marcia degli avversari politici che fatalmente, prima in giunta poi in aula, porterà alla decadenza. Si avvicina l’esecuzione della pena.

In queste condizioni, nemmeno si avverte il peso dell’ennesima convalida che, qualora si arrivasse alla crisi di governo, non ci sarebbe compattezza totale fra i parlamentari del Pdl. D’altra parte, non si capisce su quale fondamento alcuni dirigenti del movimento berlusconiano s’illudano nelle urne anticipate, addirittura in autunno.

Continua la lettura su Italia Oggi

Condividi tramite