la soprindentendenza per i beni architettonici paesaggistici storici artistici ed etnoantropologici delle province di sassari e nuoro ha bandito un concorso per una opera d’arte destinata all’esterno dell’aeroporto di alghero. compenso: euro 150.000,00.

a detroit, kevin orr, il liquidatore fallimentare del comune nominato dal governo dello stato, ha intenzione di mettere in vendita, tra le polemiche, la collezione d’arte della città: “non possiamo andare da un vecchio pensionato municipale e dirgli: sai, siamo costretti a tagliarti la pensione del 30 % per risanare il bilancio, ma l’arte è eterna e inalienabile”: apprendo le due notizie dal giornale dell’arte di settembre.

mi pare evidente come in italia si preferisca andare dai pensionati. ma tra le tante opere d’arte che giacciono dimenticate nei magazzini dei musei non si poteva recuperarne una? (so bene che la legge prevede che una percentuale dei costi delle opere pubbliche venga destinata, per decorarle, alle opere d’arte ma anche al sig. orr è chiaro che è il sabato ad essere fatto per l’uomo)

 

Condividi tramite