Studiate appositamente per gli amanti della bicicletta, le assicurazioni per ciclisti tutelano il conducente in caso di infortuni e incidenti.

In tema di assicurazioni, richieste ed esigenze sono le più molteplici. Che si tratti di polizze auto, sulla vita o sulla propria casa, la tendenza comune è quella di risparmiare. Internet aiuta a schiarire le idee, permettendo di porre le assicurazioni migliori a confronto e di individuare, per ogni bisogno, le polizze più adatte.

Anche le biciclette, così come le auto e le moto, possono usufruire dei vantaggi offerti da una copertura assicurativa in caso di sinistro o di furto. Queste tipologie di polizze studiate su misura per le due ruote (anche in termini di costi delle assicurazioni) è frutto dell’iniziativa della FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta onlus – e del Touring Club Italiano.

Sono sempre di più gli italiani che per spostarsi, specialmente nelle grandi città, adottano la sana abitudine di usare la bicicletta. Vuoi che si tratti di una scelta legata alla mobilità sostenibile in favore della tutela dell’ambiente o della necessità di risparmiare sulle assicurazioni delle autovetture, il numero di biciclette circolanti sulle strade è in continuo aumento.

Le assicurazioni per ciclisti sono nate proprio per tutelare sia i mezzi che i conducenti. L’offerta della FIAB è una assicurazione annuale che tutela in caso di incidente. I tesserati pagano solo 3 euro all’anno, mentre i non soci una tariffa di 30 centesimi all’ora.

Grazie ad una piccola integrazione è possibile aggiungere alla polizza assicurativa anche la copertura contro gli infortuni al conducente. Il prezzo di questa garanzia è di 90 euro per i tesserati e di 90 centesimi per i non tesserati.

Anche TCI – Touring Club Italiano – offre un’assicurazione per ciclisti. L’offerta, studiata appositamente per i turisti in viaggio, si chiama “Touring Bici Assistance” e prevede un costo annuo di 20 euro.

L’assicurazione garantisce: rientro della bicicletta con rimborso spese fino alla soglia di 150 euro; invio di un medico in caso di infortunio e rimpatrio; rientro del conducente in treno o aereo con rimborso spese fino alla soglia di 250 euro; assistenza di un mezzo di soccorso in caso rottura del mezzo o foratura a più di 10 chilometri di distanza dalla propria residenza; targa identificativa della bicicletta e iscrizione nel Registro Italiano Bici.

Alcune biciclette, soprattutto quelle dei grandi appassionati delle due ruote, costano diverse migliaia di euro. La polizza assicurativa può essere integrata anche con la garanzia contro il furto. La polizza “BiciSicura Plus1” di Easy Tag offre una copertura assicurativa dal costo massimo di 500 euro. In caso di furto della bicicletta l’indennizzo copre il 90% del valore assicurato.

Condividi tramite