In Italia ci sono più difficoltà a pagare la rata del mutuo che nel resto d’Europa: in aumento le richieste di mutui con surroga per avere condizioni migliori.

 

La crisi che stiamo vivendo ormai da anni ha sulle richieste di mutui due effetti: il primo è quello della contrazione delle erogazioni da parte delle banche dovuta alla diminuzione delle garanzie che i consumatori italiani possono portare, il secondo è quello di un aumento delle difficoltà di tanti nel pagare le rate. Tuttavia, i consumatori alla ricerca di una vantaggiosa offerta di liquidità possono ricorrere ai portali di comparazione on line e mettere i mutui più convenienti a confronto così da trovare agevolmente un’opzione interessante per i propri bisogni.

 

Secondo una ricerca di Ing Direct infatti, ben il 46% dei mutuatari nel nostro Paese fa fatica a pagare puntualmente ogni mese. Si tratta di una percentuale ben più alta della media europea, visto che considerando il continente nella sua totalità, secondo lo studio Mutui e Case che ha preso in esame un campione di 12 mila casi in dodici paesi dove è presente Ing Direct, i mutuatari che riscontrano difficoltà nel pagare il mutuo per la prima abitazione sono il 29%.

 

Peggio dell’Italia c’è solo la Spagna con il 48%, mentre a passarsela meglio sono Germania e Olanda con solamente il 19% ed il 12%. Ma come spesso accade quando si è in forti difficoltà, ci si impegna ad informarsi meglio e a cercare strade alternative, a trovare soluzioni ai propri problemi: soluzioni che magari ci sono già ma che prima non si vedevano o non si consideravano, come ad esempio la permuta del mutuo.

 

Infatti, sempre secondo i rilevamenti della banca olandese, sono stati ben il 10% i mutuatari che hanno richiesto un mutuo surroga nel corso dell’ultimo anno ed il 13% sono invece quelli che si dicono pronti a farlo e che si stanno documentando per una scelta migliore. La media europea si attesta al 7%.

 

Quello delle richieste dei mutui surroga è un dato che fa doppiamente riflettere: in primis può indicare in maggior grado di consapevolezza da parte dei consumatori italiani che sono più informati sulle varie alternative che il mercato può offrire, ma  significa che sono davvero troppe le difficoltà economiche nel nostro Paese, se in così tanti cercano un mutuo a condizioni migliori di quello già in corso (con la surroga si riduce la rata ma si allunga il piano di ammortamento) in un momento in cui i tassi di interesse sono già praticamente al minimo.

 

Condividi tramite