L’abolizione del tacito rinnovo fornisce agli assicurati la libertà necessaria per risparmiare cambiando compagnia. In aumento infatti i preventivi Rc auto.

Risparmiare sulle Rc auto è una delle massime priorità delle famiglie italiane. Nuovi provvedimenti hanno, per fortuna, reso più semplici le cose, favorendo la libertà di scelta dei consumatori e stimolando la concorrenza. Moltissimi utenti, infatti, cercano di trarre il meglio dalla nuova situazione e, attraverso specifiche piattaforme web, mettono le assicurazioni auto più vantaggiose a confronto, individuando in pochi clic la soluzione ideale.

Dall’1 gennaio del 2013, infatti, è scattata l’abolizione del tacito rinnovo sulle coperture Rc auto, sancita ufficialmente dalla Legge. 7 agosto 2012, n. 134. È una misura che sta dando i suoi frutti visto che è in forte crescita la richiesta di preventivi Rc auto, ovverosia il numero di automobilisti che alla scadenza della polizza confronta le varie proposte per vedere se si può risparmiare sul costo delle assicurazioni cambiando compagnia.

Non a caso SuperMoney, attraverso il proprio Osservatorio, ha rilevato che negli ultimi dodici mesi sul sito c’è stata una crescita del 68,23% delle comparazioni online dei preventivi Rc auto da parte degli utenti che, per oltre il 70%, sono rappresentati da automobilisti uomini. Nel dettaglio, l’indagine condotta dal sito di comparazione è stata realizzata su un campione di quasi 450 mila richieste di confronto online di polizze auto come Genertel assicurazioni, Linear o altre, nel periodo che va dal mese di settembre del 2011 allo stesso mese del 2013.

E da settembre 2012 a settembre 2013, come sopra accennato, il portale ha ottenuto una crescita pari a quasi il 70% dei preventivi online per l’Rc auto con un totale di quasi 280 mila richieste a conferma di come l’abolizione del tacito rinnovo fornisca agli assicurati la libertà necessaria per eventualmente risparmiare cambiando compagnia.

Nel momento in cui scade l’annualità di premio pagato per l’Rc auto, infatti, non c’è più il tacito rinnovo in assenza di invio della disdetta, ragion per cui le compagnie per tenersi stretto il cliente sono chiamate a farsi una maggiore concorrenza e, quindi, ad abbassare le tariffe per la copertura obbligatoria di responsabilità civile. In altre parole il mercato dell’Rc auto è ora più concorrenziale così come con l’abolizione del tacito rinnovo i consumatori possono tenere un comportamento più consapevole ed orientato al risparmio.

Condividi tramite