Nel nuovo anno la banda ultra larga di Telecom raggiungerà nuove città italiane con questo servizio di telefonia. L’obiettivo è arrivare a 600 in due anni.

Tante novità in arrivo per il settore telefonia con l’inizio del 2014. Come tanti cittadini italiani infatti sanno, oggi per telefonare e risparmiare basta porre le offerte di Telecom a confronto con quelle delle altre aziende del settore come Fastweb, Tiscali, ecc. per trovare la meno cara.

Sapere qual è la tariffa di telefonia più conveniente oggi è semplice, basta connettersi a internet e informarsi su uno dei comparatori che permettono di avere una panoramica sulle offerte più convenienti del mercato. Oggi la banda ultra larga è sicuramente una delle opzioni più gettonate dai consumatori che vogliono avere una linea molto sicura e di ottima qualità. Ecco che per questo Telecom Italia ha comunicato da qualche giorno l’avvio dei lavori per l’estensione della banda in 22 comuni dislocati in varie regioni d’Italia. Il meridione, dove la disponibilità di collegamenti veloci è inferiore, avrà in questo caso la priorità nei lavori. L’obiettivo di Telecom è realizzare una rete in fibra ottica in 600 città entro il 2016, con una copertura di 12,4 milioni di unità immobiliari, corrispondenti a oltre il 50% della popolazione italiana. L’Italia ha registrato, in ambito velocità di rete, un gap digitale evidente rispetto alle grandi potenze mondiali. Per tale ragione, la serie di lavori promossa da Telecom non può che essere accolta con favore e un pizzico di speranza; la speranza è quella di vedere il nostro Paese al più presto allineato ai grandi Stati mondiali o, per lo meno, al pari con i parametri standard europei.

L’investimento per la banda ultra larga sulla rete di accesso è stato calcolato in 1,8 miliardi di euro fino al 2016. Le zone raggiunte sono Castel Maggiore e Castenaso in provincia di Bologna, San Lazzaro di Savena, Modena, Terni, Parma, Bolzano, Ferrara, Pesaro, Piacenza, Rimini, Cagliari, Foggia, Reggio Calabria, Siracusa, Messina, Arezzo, Siena, Salerno, Lucca, Latina e Torre del Greco. In questi comuni elencati verrà installata la rete ultrabroadband da 30 Mbps che migliorerà nettamente l’esperienza della navigazione internet.

Così lo streaming video, i giochi on line e contenuti multimediali tramite PC, smartphone, tablet e smart TV saranno visibili molto meglio. Con la fibra ottica Telecom Italia ha dichiarato che “per la posa dei cavi verranno sfruttate le infrastrutture esistenti e, dove necessario fare scavi, verranno utilizzate tecniche e strumentazioni innovative a basso impatto ambientale che minimizzano i tempi di intervento, l’area occupata dal cantiere, l’effrazione del suolo, il materiale asportato, il deterioramento della pavimentazione e, conseguentemente, i ripristini stradali”.

Le offerte che riguardano la fibra, proposte da Telecom, oggi sono Fibra e Tutto Fibra, e coprono 33 città con prezzi compresi tra 44,90 e 54,90 euro (promozioni escluse). L’offerta Tutto Fibra Plus (100 Mbps) è disponibile invece solo a Milano per il momento.

Condividi tramite