Guidare con prudenza e scegliere la polizza rc auto con consapevolezza: questi sono i temi del progetto RceAsy di Cittadinanzattiva, Adiconsum, Adoc e CTCU.

Sempre di più sono i cittadini italiani che acquistando un nuovo veicolo decidono di assicurarlo rivolgendosi alla rete. Qui, infatti, è possibile confrontare le assicurazioni auto migliori, stilare preventivi assicurativi personalizzati per le proprie esigenze di guida, e riuscire, infine, a contenere i costi relativi all’auto di proprietà già piuttosto ingenti se si considera bollo, benzina e revisione.

Tra le preoccupazioni maggiori degli automobilisti italiani c’è, d’altronde, proprio l’esigenza di risparmiare sul costo della polizza Rca obbligatoria, sempre più cara nel nostro Paese come testimoniano le statistiche di Ania. Insieme a questa, anche quella di saper guidare in modo sicuro, specie se si tratta di automobilisti inesperti come i neopatentati.

Per quanto riguarda il risparmio, scoprire qual è la polizza assicurativa più economica è semplice grazie alla possibilità di confrontare i vari preventivi sui portali di comparazione online. Basterà inserire nel comparatore i propri dati personali, quelli del veicolo da assicurare ed infine i dati riguardanti la propria situazione assicurativa per scoprire in pochi minuti quali sono le offerte più convenienti.

In questo campo, però, i consumatori avranno ben presto a disposizione un altro valido strumento per orientarsi al meglio nel vasto mercato delle polizze auto.  La novità di chiama RceAsy ed è il nuovo progetto lanciato da di Cittadinanzattiva, Adiconsum, Adoc e CTCU.

L’obiettivo del progetto è duplice: da una parte le associazioni dei consumatori vogliono aiutare gli automobilisti nella scelta della polizza auto, offrendo loro consigli e aggiornandoli sulle ultime novità che riguardano il settore. Dall’altra vogliono sensibilizzare i consumatori al tema della guida sicura, al fine di prevenire gli incidenti e ridurre il numero di morti sulla strada.

Il primo obiettivo verrà perseguito tramite un’app per cellulari e una guida telematica consultabile sia in italiano che in tedesco. Inoltre queste associazioni di sono impegnate nel controllo delle tariffe delle assicurazioni auto che, come denunciato dall’Antitrust, sono ancora tra le più care in Europa.

Secondo le stime dell’Ivass, infatti, un neopatentato italiano, in classe di merito 14, paga mediamente 2800 euro all’anno per assicurare il proprio veicolo, mentre un automobilista di 40 anni, in prima classe di merito, paga in media 581 euro.

Ma il divario tra i prezzi delle polizze auto è ampio anche se considerato su base regionale: un neopatentato di Aosta pagherà, come prezzo minimo, 1697 euro l’anno per la polizza rc auto, mentre per un diciottenne di Napoli il costo della polizza può arrivare fino a 3349 euro l’anno.

L’altro obiettivo del progetto RceAsy, quello di sensibilizzare alla guida sicura, sarà invece attuato con una serie di incontri informativi: otto incontri saranno rivolti ai giovani tra i 16 e i 24 anni e si svolgeranno nella autoscuole di alcune città italiane.

Altri otto incontri, invece, saranno rivolti in particolare alla cittadinanza delle periferie delle grandi città. Inoltre saranno aperti degli sportelli di assistenza al pubblico, ai quali i consumatori potranno rivolgersi per ottenere tutela e consulenze.

Si tratta sicuramente di un progetto di grande utilità per i consumatori, che potranno in questo modo acquisire ulteriori conoscenze sul mondo delle polizze auto, rimanendo costantemente aggiornati, e apprendere nuove nozioni sulla sicurezza stradale.

Condividi tramite