Alfano, Casini e Mauro, a che punto siamo con la Casa Popolare di centrodestra?

Alfano, Casini e Mauro, a che punto siamo con la Casa Popolare di centrodestra?

Dopo le parole del congresso del Ppe a Dublino, quali sono i fatti? Insomma, a che punto è il cantiere per costruire la Casa popolare di centrodestra? La domanda è chiara, le risposte latitano. Anzi, le notizie non sono confortanti.

Formiche.net aveva rivelato contatti in corso tra forze liberali dell’Alde e ambienti dei Popolari per l’Italia, il gruppo capitanato da Mario Mauro uscito dalla montiana Scelta Civica. Dopo le prime informazioni che non avevano una conferma ufficiale, è spuntato il comunicato stampa su un patto stretto fra il Centro Democratico di Bruno Tabacci (uno dei 13 movimenti che hanno dato vita alla Lista liberal-democratica Alde) e i Popolari per l’Italia di Mauro e Lorenzo Dellai. Un progetto che lo stesso Dellai ha descritto a Formiche.net.

(GUARDA LE FOTO DI ALFANO E CASINI AL CONGRESSO PPE A DUBLINO)

Se i liberali montiani, e altri movimenti liberali come il Pli che ha dato vita alla Lista Alde, si stanno interrogando sulla reale portata del patto Tabacci-Mauro nella prospettiva Alde, nel versante popolare di centrodestra non sembra ci siano interrogativi simili. Eppure Mauro ha partecipato al congresso del Ppe a Dublino, le affinità politiche fra Popolari per l’Italia, Udc di Pierferdinando Casini e Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano sono maggiori dei dissidi e tutti concordano per una prospettiva di una Casa popolare unitaria da offrire all’elettorato italiano. Ma al di là delle parole, e al netto di sfumature lessicali, tattiche partitiche e inerzie burocratiche, al primo appuntamento utile – le Europee del prossimo maggio – i movimenti e i partiti che si riconoscono nel Ppe sono destinati – al momento – a presentarsi separati.

Così, mentre il Pd ha aderito al Pse, e mentre i liberal-democratici non disdegnano – anzi – di dialogare e accogliere forze e personalità di ispirazione popolare ed ex dc, nel centrodestra si traccheggia, prevalgono i piccoli cabotaggi e le miopie elettorali.

Si spera vivamente, ovviamente, di sbagliare.

ECCO GLI ULTIMI APPROFONDIMENTI DI FORMICHE.NET SULLA CASA POPOLARE:

Che cosa si è detto al congresso del Ppe a Dublino. L’intervento di Carlo Costalli, presidente del Movimento Cristiano Lavoratori (Mcl)

Parole europee e volti italiani al congresso Ppe a Dublino nel resoconto di Virgilio Falco

La vera lezione del congresso del Ppe a Dublino. L’analisi di Giovanni Di Capua

Consigli non richiesti per una Casa Popolare italiana. L’intervista al politologo Giovanni Orsina

L’appello di Gargani a Enrico Letta a mollare il Pse e sulla sezione del Ppe italiano dice…

Ecco il patto di Tabacci e Mauro. Parla Dellai

 

ultima modifica: 2014-03-10T10:20:17+00:00 da Michele Arnese

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: