Ecco il simbolo dell’alleanza liberal-democratica Alde fra Tabacci e Boldrin

Ecco il simbolo dell’alleanza liberal-democratica Alde fra Tabacci e Boldrin

Dopo presentazioni dimezzate, ritrosie e dubbi, con tanto di polemiche e polemicuzze, sembra tutto deciso e stabilito in casa Alde. L’alleanza liberal-democratica ha un logo e un simbolo per le elezioni europee del prossimo 25 maggio.

Alle elezioni europee del prossimo 25 maggio l’Alleanza dei Liberali e dei Democratici europei sarà presente anche in Italia con SCELTA EUROPEA, unica lista a sostegno della candidatura alla Presidenza del Commissione europea di Guy Verhofstadt, presidente del gruppo parlamentare dell’ALDE.

A sostenere la lista saranno diversi partiti, movimenti e associazioni della società civile a partire da ‘Centro Democratico’ di Bruno Tabacci e ‘Fare per fermare il declino’ di Michele Boldrin.

Il simbolo contiene – descrive una nota per la stampa – nella parte alta la scritta ‘Scelta Europea con Guy Verhofstadt’, e nella metà sottostante i simboli delle tre principali formazioni che lo sostengono: ‘Centro democratico’, ‘Fare per fermare il declino” e quello dell’ALDE stessa, sotto le cui insegne si raccolgono numerosi partiti, movimenti e associazioni di liberali, repubblicani e federalisti impegnati in un sostegno comune alla lista dell’ALDE.

Non si può non notare, comunque, che nella comunicazione alla stampa del logo e della lista non compare ufficialmente il movimento montiano Scelta Civica, anche se la dizione Scelta Europea richiama l’esperienza del movimento fondato da Mario Monti, che però non ha seguito la formazione della lista.

Ma in casa dei montiani si raccolgono dubbi e stupori per il simbolo presentato, che non vede la presenza di altri partiti e movimenti che avevano partecipato alla prima presentazione dell’alleanza liberal-democratica. Novità in arrivo? Ecco tutte le indiscrezioni raccolte alle ore 21,00.

 

ultima modifica: 2014-03-19T18:13:51+00:00 da Bruno Guarini

Chi ha letto questo articolo ha letto anche:

  • Maza Ve

    quindi il calderone si è ridotto a due piccole se non assenti formazioni politiche? … male molto male. pessima compaggine semiliberal-democristiana. Peccato persa un occasione.