Skip to main content

La Grande Bellezza vista da Pizzi. Le foto

Luccicante, volgare, decadente, eppure sotto sotto bellissima. È la Roma che tutto il mondo ha visto nel film premio Oscar di Paolo Sorrentino, “La grande bellezza”. È la Roma delle feste mondane, della nobiltà in crisi e dei porporati allegri, dei politici goderecci e delle signore rifatte, dei banchetti e dei balletti. In una parola, è la Roma “cafonal” raccontata negli scatti del maestro Umberto Pizzi.

Sembra ci sia il noto fotografo accanto a Jep Gambardella, il protagonista del film, mentre fa il capofila dei “trenini più belli del mondo… perché non vanno da nessuna parte”.

Ma “dietro al chiacchiericcio e al rumore” catturato dal film di Sorrentino e dalle fotografie di Pizzi, c’è Roma e i suoi “sparuti incostanti sprazzi di bellezza”. Basta trovarli.

Le fotografie firmate Umberto Pizzi

AltaRoma con Lapo, Veltroni e donna Assunta. Le foto

I FANTASTICI DUE

Le signore della nobiltà romana 

LA SOSIA UFFICIALE DI LIZ TAYLOR MARINA CASTELNUOVO_1_resize

Marina Ripa di Meana e la carica delle 40 donne romane

AMMUCCHIATA_resize

La festa chirurgica di Palazzo Brancaccio

IL GRAN DANZATORE PRINCIPE MARIOPIGNATELLI_resize

CONDIVIDI SU:

Gallerie fotografiche correlate

×

Iscriviti alla newsletter