Come si dividono i Popolari di Mauro tra Alfano e Renzi

Come si dividono i Popolari di Mauro tra Alfano e Renzi

Discussione in corso tra i Popolari per l’Italia in vista delle Europee del 25 maggio. Dire che il caldo sostegno annunciato da Mario Mauro ad Angelino Alfano per l’alleanza elettorale fra Nuovo Centrodestra, Udc e Popolari per l’Italia ha trovato il consenso unanime all’interno del movimento capitanato dall’ex ministro della Difesa sarebbe un eufemismo.

LA POSIZIONE DI GITTI

Infatti nel gruppo parlamentare Per l’Italia, frutto dell’uscita dalla montiana Scelta di chi si richiama al Popolarismo, l’adesione di Mauro al progetto di Centrodestra Popolare – insito nella lista per le Europee dopo la svolta dell’Udc di Lorenzo Cesa – ci sono voci dissonanti. E’ uscito allo scoperto ad esempio il deputato Gregorio Gitti: “Se l’alternativa è tra Berlusconi e Renzi, non ho dubbi da che parte stare – ha detto Gitti al Corriere della Sera – Credo che si debba valorizzare la determinazione al cambiamento del segretario Pd”, Per questo Gitti ha chiesto “a tutti i Popolari di dire da che parte stanno. E di costruire un progetto politico autentico innervato nei territori”.

LA LINEA DI MARINO

Il no di Gitti al progetto perseguito da Mauro, Alfano e Cesa è netto: “Il progetto di una lista alle Europee con il Nuovo centrodestra non può fare strada perché è nato su presupposti superati. Non è credibile un progetto alternativo alla sinistra in accordo con Forza Italia. Serve una voce autonoma e critica di autentico riformismo. In una logica di alleanza con il Pd”. Una direzione opposta a quella indicata e auspicata da un altro parlamentare del gruppo Per l’Italia, Luigi Marino: l’ex presidente di Confcooperative, plaudendo alla lista unitaria per le Europee tra Ncd, Udc e Popolari ha invitato - in una conversazione con Formiche.net - a lavorare fin da subito per un rapporto di collaborazione con militanti ed elettori di Forza Italia in vista delle prossime elezioni politiche.

IL TWEET DI SANTERINI

Sulla stessa linea di Gitti si pone anche un’altra deputata fuoriuscita da Scelta Civica, Milena Santerini, che ha aderito al gruppo presieduto da Montecitorio da Lorenzo Dellai, mentre al senatore il presidente del gruppo Per l’Italia è Lucio Romano. Santerini ha così cinguettato:” Lista Alfano + UDC + @MarioMauro + eurodep PPE bene, ma non rappresenta Popolari Italia, che guardano al futuro”.

ultima modifica: 2014-04-07T12:04:57+00:00 da Bruno Guarini

Chi ha letto questo articolo ha letto anche: