La scommessa di Grillo che cambia strategia per le Europee e potrebbe essere aiutato dalle inchieste che hanno toccato l’Expo. Dopo gli articoli su Pd e Forza Italia, ecco l'approfondimento di Formiche.net sulla lista del Movimento 5 Stelle

Ne resterà uno solo. Beppe Grillo è consapevole che le Europee sono il banco di prova del M5S. Dopo l’exploit delle Politiche lo scorso anno, e una serie di risultati più modesti alle amministrative, i grillini puntano sul voto del 25 maggio. Vorrebbero vincere queste elezioni per spazzare via governo e presidente della Repubblica e andare ad elezioni anticipate.

Per farlo, il M5S deve superare il Pd, primo nei sondaggi. Ed è per questo che la strategia di Grillo si è “berlusconizzata”, mettendo in cima alla lista dei nemici la sinistra e il suo leader “Renzie”. Altra novità di questa campagna elettorale grillina è l’affidarsi non più solo alla “rete”. Grillo rinnega il suo diktat “giammai in tv” e dice sì addirittura a Porta a porta, dove sarà ospite di Bruno Vespa lunedì prossimo.

Alla campagna mediatica, si aggiunge quella in piazza. Grillo, il vero volto di queste Europee a 5 Stelle, molto più dei 73 candidati scelti on line che fino ad ora si sono visti ben poco, è impegnato da mesi in un tour, prima a pagamento dal titolo “Te la dò io l’Europa”, ora elettorale, “Vinciamonoitour”, che culminerà venerdì 23 maggio a piazza San Giovanni a Roma. Come con le Politiche, il M5S è riuscito a strappare la piazza simbolo della sinistra per il suo comizio di chiusura.

Intanto a contribuire al successo grillino ci pensano gli scandali che hanno travolto l’Expo e che non fanno che rafforzare il vento dell’antipolitica.

SIMBOLO

movimento5stelle_europee

TUTTI I CANDIDATI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

TUTTE LE LISTE CHE SI PRESENTANO ALLE ELEZIONI EUROPEE 2014

GLI ULTIMI SONDAGGI: LE PREVISIONI DI LORIEN CONSULTING

Condividi tramite