La strategia per le Europee di Grillo che ha messo la “peste rossa” come bersaglio numero uno del M5S. Lo speciale di Formiche.net

Sconfiggere “la peste rossa”. No, non è il grido di battaglia pre Europee di Silvio Berlusconi. Ormai a prendere il suo posto nella guerra contro gli odiati “comunisti” c’è Beppe Grillo. Gli equilibri politici sono cambiati ed è il M5S a rappresentare ora il secondo polo nel nuovo bipolarismo con il Pd. Così la strategia comunicativa si “berlusconizza” ed ecco che il bersaglio numero uno del leader a 5 Stelle diventa “la peste rossa”, così la chiama sul suo blog, il Pd. O meglio il suo segretario “Renzie”.

Dal palco delle città che il comico genovese raggiunge con il suo “Vinciamonoitour”, il destinario prediletto delle invettive di Grillo è il presidente del Consiglio: “un venditore di pentole”, solo una presa in giro i suoi 80 euro, che fa inciuci con Berlusconi sulle riforme e all’Olimpico ha celebrato “il funerale dello Stato”. E se con i disordini abbiamo imparato a conoscere “Genny a carogna”, Grillo ha ribattezzato il premier “Renzi a menzogna”.

Accuse su accuse, insulti su insulti a cui ribattono per la verità più i renziani che Renzi stesso. Ma che fanno capire qual è il vero terreno di battaglia per queste Europee. Ne resterà uno solo, dice Grillo. E non potrà che essere o lui o Renzie.

Ecco tutti gli approfondimenti su Beppe Grillo e il M5S:

Grillo vuole rottamare Renzi e la democrazia di Giovanni Di Capua
Scajola, Greganti e le manette a 5 stelle di Leo Soto
Europee 2014, tutti i sondaggi prima del 25 maggio di Francesco De Palo
Il duopolio Pd-M5S è colpa di Berlusconi. Parla il politologo Galli
La campagna elettorale di Renzi, Berlusconi e Grillo di Alessandra Servidori
Ecco la strategia on line del M5S di Gianluca Giansante
Perché il grillismo di Santoro non è più lodato dai 5 Stelle di Lorenzo Castellani
Elezioni Europee, chi guadagnerà e chi perderà seggi di Michele Pierri
Europee 2014. Ecco tutti i candidati di Simona Sotgiu
Grillo, fastidiosi impicci e trascurabili dettagli di Lucio Fava del Piano
La vera partita è tra Renzi e Grillo di Giuliano Cazzola
Beppe Grillo sull’euro non è solo una guasconata di Ettore Bonalberti

Condividi tramite