Altro che l’Unità, la vostra attenzione urge per ben più importante attività sociale. Il Carpe Diem di Torino rischia di chiudere. Il Carpe Diem è un pezzo di storia di Torino. E’ il sexy shop della Crocetta, lì a due passi dal Politecnico, in Via Marco Polo. Voi non avete idea della Mole di esercizi di meccanica applicata alle mani che questo sexy shop ha visto consumarsi, in tanti anni, negli anfratti del signorile fabbricato della Crocetta. Non ci sarebbero tanti stimatissimi ingegneri capaci di erigere piloni e pilastri, esperti nelle vibrazioni, eccellenze della biella e manovella, senza il Carpe Diem.
E dunque stimatissime Paola Ferrari e Daniela Santanché, in quanto tecnico cresciuto al Politecnico, mi appello a voi e vi chiedo, in nome dei milioni di seghe versate, di lasciar perdere Unità. Chi ve lo fa fare! Salvate il Carpe Diem.

Condividi tramite