mura-ferraradevo a salvatore settis la terrificante notizia circa il criterio di calcolo del valore del nostro patrimonio storico. in “se venezia muore” (einaudi), a proposito del valore di mercato dei beni che rientrano nel c.d. federalismo demaniale, riporta la dichiarazione dell’economista paolo leon sulle mura di ferrara: “abbiamo calcolato quanto spazio quelle mura hanno sottratto ad una potenziale espansione della città proprio in quel luogo: il mancato guadagno in termini, diciamo, di speculazione edilizia è il valore di quelle mura che indicizzato nei secoli, insieme alla bellezza intrinseca, serve per capire l’importanza della cinta muraria di ferrara e quanto conviene tutelarla al meglio”.  stando così le cose, quanto tempo ci vorrà prima di leggere: “se l’italia muore”?

Condividi tramite